#SuperBonus #GaranziaGiovani

Via libera ai nuovi incentivi per le aziende che assumono tirocinanti. Con decreto del Ministero del Lavoro è stato istituito, nell’ambito del piano Garanzia Giovani, il Super Bonus Occupazione – trasformazione tirocini. Lo strumento, con una dotazione di 50 milioni di euro, verrà gestito dall’INPS.
Chi può accedere al Super Bonus Occupazione
Il Bonus è destinato ai datori di lavoro che assumono un giovane che abbia svolto un tirocinio curriculare e/o extracurriculare nell’ambito del piano Garanzia Giovani, purché avviato entro il 1° gennaio 2016.
Sono incentivate le assunzioni con contratto a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione.
In base al decreto, l’incentivo è riconosciuto laddove:
il tirocinio oggetto della trasformazione in rapporto di lavoro a tempo indeterminato sia stato finanziato dal programma Garanzia Giovani,

il giovane che ha svolto o svolge il tirocinio fosse in possesso del requisito di NEET all’inizio del percorso, le assunzioni siano effettuate nel periodo compreso tra il 1° marzo 2016 e il 31 dicembre 2016.

Importo e fruizione del Bonus
L’importo dell’incentivo è determinato in base alla classe di profilazione assegnata al giovane dal Centro per l’impiego o dal servizio competente al momento della presa in carico.
In particolare, il valore del Bonus è pari a:
3mila euro in caso di profilazione bassa,

6mila euro in caso di profilazione media,

9mila euro in caso profilazione alta,

12mila euro in caso di profilazione molto alta.

I bonus sono fruiti nel rispetto della normativa de minimis e sono cumulabili con altri incentivi all’assunzione di natura economica o contributiva aventi natura selettiva, nei limiti del 50% dei costi salariali.

Vito Rizzo

tirocini garanzia giovani

#‎GaranziaGiovani‬ : proposte di modifiche per il 2016

tirocini garanzia giovaniPrime indiscrezioni per il “tagliando” al grande piano per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro dei giovani under 30.

Le principali modifiche, che verranno apportate nelle prossime settimane alla strategia, hanno come obiettivo quello di incrementare la qualità delle proposte offerte ai giovani, riducendo la convenienza relativa per azioni a basso valore aggiunto come l’orientamento e cercando di tramutare molti dei tirocini effettuati nella prima fase del programma in veri e propri posti di lavoro. Per l’orientamento saranno ridotte da 8 a 4 le ore massime da dedicare ai giovani partecipanti. Sul fronte tirocinio, si ridurrà a 300 euro mensili il limite di compartecipazione del programma al finanziamento dell’indennità di partecipazione, correlativamente aumentando la necessaria compartecipazione del soggetto ospitante (anche per renderlo più consapevole dell’importanza del tirocinio stesso). Continua a leggere

L’imperdibile guida agli incentivi per le assunzioni

Italia Lavoro ha pubblicato la “Guida agli incentivi all’assunzione e alla creazione di impresa”. Il volume, disponibile in formato elettronico di seguito, è aggiornato al 30 novembre 2015 e contiene la rassegna di tutte le agevolazioni per l’assunzione e la creazione d’impresa nazionali, per le singole regioni e provincie. Continua a leggere

Europa, Giovani e Impresa

Domani ospiteremo la diretta streaming del Seminario Europa, Giovani e Impresa, che si terrà a Gratteri.  Il seminario, a cura del dott. Rosario Genchi Presidente di Project Manager Sicilia, è rivolto a giovani dai 18 ai 35 anni, imprese e associazioni.

Interverranno inoltre il dott. Benedetto La Torre, di Invent uour job e il dottore forestale Giuseppe D’Angelo.

Previsto il saluto del Sindaco, Ing. Giacomo Ilarda. Continua a leggere

Servizio civile nazionale per il Giubileo straordinario della Misericordia

Presentazione dei progetti di Servizio civile nazionale per il Giubileo straordinario della Misericordia – Scadenza 6 novembre 2015, ore 14:00.

In occasione del Giubileo straordinario della Misericordia, che inizierà l’8 dicembre 2015 e si protrarrà per l’intero anno 2016, gli enti di servizio civile nazionale possono presentare progetti per l’avvio di complessivi 1.000 volontari, da destinare alle attività da realizzarsi nell’ambito degli eventi legati al Giubileo per:

– supporto alle attività di  protezione civile ivi compreso il presidio sanitario durante eventi e manifestazioni, supporto alla gestione e al monitoraggio dei flussi dei pellegrini;

– accoglienza ed orientamento nei luoghi sacri, nei musei, nelle biblioteche, nei siti archeologici ed    altre strutture di rilevanza artistica presenti nella Capitale;

– accoglienza, orientamento e assistenza ai pellegrini, ed in particolare ai disabili e alle fasce deboli della popolazione, nei punti di arrivo e di scambio e nei luoghi delle manifestazioni e degli eventi legati al Giubileo.Gestione dei punti informativi fissi e itineranti;

– mediazione culturale e comunicazione sugli eventi e i temi del Giubileo.

I progetti per il Giubileo straordinario possono essere presentati unicamente dagli enti di servizio civile iscritti all’albo nazionale e agli albi regionali e delle province autonome che abbiano sedi di attuazione progetto nell’ambito del Comune di Roma.

Gli enti devono presentare i progetti esclusivamente al Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale, indipendentemente dall’albo di iscrizione.

Qui il testo completo del Bando per la presentazione dei progetti.

Questo bando è riservato agli enti di servizio civile per la presentazione dei progetti. Iscriviti alla mailing list per sapere quando sarà possibile presentare le candidature dei volontari.

Fonte: Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale

8/10/2015 scadenza domande tirocinio con Garanzia Giovani

ULTIMISSIMA DEL 6/10/2015 h. 16:32: la scandenza per la presentazione delle domande di tirocinio è stata anticipiata al 8/10/2015 in considerazione dell’elevatissima richiesta. Fonte
ULTIM’ORA – GARANZIA GIOVANI L’Assessorato al lavoro COMUNICA che LA PROCEDURA A SPORTELLO” inerente alla misura dei tirocini del programma di Garanzia Giovani, VERRA’ CONCLUSA lN DATA 15 OTTOBRE 2015. L’Assessorato comunica inoltre che è di prossima pubblicazione un nuovo bando a valere sul POR Sicilia 2014/2020.

120842337

Fonte: Dipartimento del Lavoro

Prorogati i tirocini Garanzia Giovani

#Tirocini #GaranziaGiovaniCon una nota pubblicata stanotte è stato prorogato (a data da destinarsi) il termine per la…

Posted by Vito Rizzo on Saturday, October 3, 2015

Progetto operativo di assistenza “Per la Gioventù” 2013-2015: creazione di una community per le associazioni.

s5_logoIl Formez PA, nell’ambito dell’attività di assistenza tecnica al POAT “Per la Gioventù” 2013-2015 che sta prestando al Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale ha creato una community dedicata a tutti gli attori che operano nel campo delle politiche giovanili.
La community è uno strumento utile per creare una rete tra amministrazioni pubbliche, soggetti privati ed associazioni del terzo settore impegnate sulle politiche giovanili e può essere utilizzata per scambiare documenti e informazioni utili.
Per accedere alla community è sufficiente registrarsi al link  http://www.innovatoripa.it/groups/politiche-i-giovani

 

GARANZIA GIOVANI SOSTEGNO ALL’AUTOIMPIEGO E ALL’AUTOIMPRENDITORIALITA’

E’ stato emanato l’avviso relativo alla misura 7.1 del PIANO REGIONALE GARANZIA GIOVANI – SOSTEGNO ALL’AUTOIMPIEGO E ALL’AUTOIMPRENDITORIALITA’
la Regione Siciliana intende finanziare interventi formativi, consulenziali e di affiancamento, finalizzati a promuovere e sostenere processi di autoimpiego e autoimprenditorialità, allo scopo di favorire l’avvio di piccole iniziative imprenditoriali promosse da giovani NEET; le risorse finanziarie destinate alla misura sono pari a € 6.086.388,00

La Regione Siciliana ha inoltre aderito al costituendo Fondo Rotativo Nazionale di cui al PON YEI misura 7.2, che sarà successivamente attivata con apposito avviso, al quale ha previsto di conferire risorse pari ad € 45.000.000,00 attraverso le quali finanziare il credito agevolato di cui potranno disporre i destinatari della misura 7.1; 
La misura ha come obiettivo sostenere l’avvio di piccole iniziative imprenditoriali o percorsi di creazione di impresa e lavoro autonomo, attraverso il finanziamento di interventi formativi, consulenziali e di affiancamento, tra loro integrati, tramite i quali si intende fornire ai giovani le necessarie competenze.

Nel dettaglio gli interventi previsti sono:

a) modulo consulenza, coaching e counseling finalizzati allo sviluppo di un’idea imprenditoriale;

b) modulo formazione per la redazione del business plan (definizione di dettaglio dell’idea imprenditoriale, acquisizione conoscenze e competenze, studi di fattibilità e ricerca di mercato, azioni di tutoring ecc);

c) modulo accompagnamento per l’accesso al credito ed alla finanziabilità;

d) modulo servizi a sostegno della costituzione di impresa (informazioni su adempimenti burocratici e amministrativi, supporto alla ricerca di partner tecnologici e produttivi, ecc).

L’obiettivo è, dunque, quello di garantire l’occupabilità dei giovani NEET, fornendo loro le competenze necessarie alla successiva attuazione di un progetto di impresa.
I soggetti destinatari sono i Giovani NEET che hanno aderito al programma Garanzia Giovani, e che, durante i colloqui di orientamento, abbiano dimostrato di possedere particolari caratteristiche personali, quali la propensione al rischio, un buon grado di autonomia, capacità di innovazione e cambiamento, capacità organizzative e di gestione, capacità di relazione (anche in un’ottica di cooperazione con altri operatori economici).
Si prevede di avviare ai suddetti percorsi circa 1500 NEET.
I soggetti attuatori che si impegnano a predisporre idonei pacchetti formativi sono i seguenti:

• le Università;

• il sistema delle Camere di Commercio;

• le Associazioni di categoria;

• gli Incubatori di impresa;

• Reti di impresa ex D.L. 179/2012 convertito in L. 134/2012 e s.m.i
I soggetti attuatori devono indicare nell’adesione alla manifestazione di interesse, la disponibilità all’avvio di percorsi riferibili a uno o tutti i settori della produzione di beni, fornitura di servizi e commercio quali:

a) turismo (alloggio, ristorazione, servizi) e servizi culturali e ricreativi;

b) servizi alla persona;

c) servizi per l’ambiente;

d) servizi ICT (servizi multimediali, informazione e comunicazione);

e) risparmio energetico ed energie rinnovabili;

f) servizi alle imprese;

g) manifatturiere e artigiane;

h) associazioni e società di professionisti;

i) imprese operanti nel settore della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, ad eccezione dei casi di cui all’art. 1.1, lett. c), punti i) e ii) del Reg. UE n. 1407/2013;

j) commercio al dettaglio e all’ingrosso, anche in forma di franchising.
Sono esclusi i settori della pesca e della sanità, nonché progetti che vedano la partecipazione come partner aziendale di organismi di formazione, o organismi di diritto pubblico e imprese a partecipazione maggioritaria pubblica. Non sono ammissibili, in generale, le attività che si riferiscono a settori esclusi dal CIPE o da disposizioni comunitarie.

Fonte: Dipartimento regionale del lavoro